Home

Matera: “L’enigma di Pitagora e altre storie” di Filippo Radogna.

Venerdì 16 marzo a Matera presentazione dell’antologia “L’enigma di Pitagora e altre storie” di Filippo Radogna.  Relatore d’eccezione sarà Raffaele Nigro.  

Nell’ambito delle iniziative culturali 2017/18, organizzate dal Rotary Club di Matera, venerdì 16 marzo, con inizio alle ore 18, presso la Biblioteca provinciale “T. Stigliani” di Matera si terrà la presentazione dell’antologia di racconti di Filippo Radogna “L’enigma di Pitagora e altre storie” (Ed. Altrimedia).

Relatore d’eccezione sarà lo scrittore e giornalista lucano Raffaele Nigro, che con il celebre romanzo “I fuochi del Basento” nel 1987 vinse il Premio Supercampiello.  Inoltre nella serata, coordinati dal giornalista Sergio Gallo, interverranno Francesco Potenza, presidente del Rotary Club di Matera; Donato Altomare, scrittore Premio Urania Mondadori e presidente della World Science Fiction Italia; l’editore e project manager Vito Epifania; Antonio Braia, assistente Governatore Distretto Rotary 2120 Puglia e Basilicata. Sarà presente l’autore.     

“L’enigma di Pitagora e altre storie”, finalista al Premio della critica Ernesto Vegetti 2018 che sarà assegnato nel prossimo maggio, contiene 16 racconti tra giallo e mistero, passato e futuro, tragico e comico. Si tratta di storie che si svolgono negli ipnotici scenari dei Rioni Sassi e della Murgia materana, tra l’azzurro Mar Jonio e i templi magnogreci di Metaponto e tra i paesi lucani, regno di fattucchiere, dove l’antico coesiste con il postmoderno. Qui accanto a contesti realistici, compaiono elementi magici e fantastici. Infatti, una delle caratteristiche dei testi scritti da Radogna è la presenza di temi trattati dalla tradizione orale, al folklore, ai miti, tanto che in un racconto ricompare anche il poeta Rocco Scotellaro, che la leggenda contadina non voleva fosse morto nel ‘53. Elementi narrativi, quindi, che appartengono anche a quel realismo magico che, in Basilicata, vede come caposcuola proprio lo scrittore melfitano Raffaele Nigro.