Comunicati stampa

Potenza: La Pista Mattei rischia di essere l’ennesima infrastruttura negata ai Lucani

Mancata proroga del contratto di gestione da parte della Winfly, società che gestisce dal 2014 la Pista Mattei, non possiamo non stigmatizzare l’inerzia della Regione. Dove sono tutte le promesse di Pittella?. 

 Si tratta di un danno non solo economico poiché mette a rischio tutto quanto fatto finora per garantire alla Basilicata un aeroporto di III livello ma di immagine per la Regione tutta.

Dobbiamo amaramente constatare l’inidoneità del centrosinistra a garantire ai Lucani un rilancio delle infrastrutture. Ancora una volta Pittella si dimostra inadeguato non solo a mantenere le promesse fatte in campagna elettorale ma, cosa ancor più seria, a mettere in pratica una seria programmazione per lo sviluppo delle infrastrutture. Eppure il fratello, in campagna elettorale, non prometteva un impegno sui collegamenti e le infrastrutture lucane per dare slancio allo sviluppo della Regione?

Sin dall’inizio abbiamo messo in evidenza la schizofrenia della politica pittelliana di finanziare l’aeroporto di Pontecagnano e, al contempo, abbandonare la Pista Mattei a se stessa. Schizofrenia che però non è senza scopo: da un lato, Pittella junior paga le cambiali elettorali del fratello eletto alle Europee con i voti della Campania e dall’altro lascia che gli aeroporti pugliesi traggano i maggiori benefici dall’evento di Matera 2019, dirottando il flusso turistico verso la Puglia ed escludendo così la gran parte della Regione.

Non osiamo immaginare cosa accadrà adesso che il neo Senatore Pittella deve ringraziare i voti campani per l’elezione dello scorso 5 marzo.

Siamo in mano ad una gestione priva di visione e di futuro per la nostra Terra. Per fortuna l’era Pittella è agli sgoccioli.